Storia mineraria

La storia mineraria del Nevada dal 1992 è riassunta nella Storia mineraria del Nevada del 1992, una raccolta di articoli e interviste con minatori, associazioni minerarie ed esperti minerari.
L’estrazione mineraria moderna iniziò in Nevada nel 1849 con la scoperta di giacimenti d’argento nel Nevada Comstock Lode, un torrente che sfocia nel fiume Carson vicino all’attuale città di Dayton. La scoperta, fatta dai mormoni 49ers nel loro cammino verso i giacimenti auriferi della California, ha portato altri a trovare colture nei Com-Stockings Lodes, più tardi conosciuta come Virginia Range, fino al 1859. Una crescita significativa ha avuto luogo tra la fine del 19 ° e l’inizio del 20 ° secolo, portando all’industria mineraria in tutta l’America. L’argento è stato conservato in tutti i Comstocks Lores in Nevada fin dai primi anni del 18 ° secolo.
L’estrazione sotterranea diventa necessaria quando il minerale è abbastanza profondo da rendere impossibile la rimozione della parte superiore della roccia. La produzione può essere accattonaggio nello stesso periodo, ma l’estrazione sotterranea può causare una perdita fino al 50 per cento della produzione.
Se hai bisogno di continuare a vedere quanto sia importante l’estrazione mineraria in Colorado, guarda quante miniere di spegnimento ci sono nello stato.
La miniera di King Manassa è considerata il più antico deposito minerario turchese dello stato e potrebbe essere stata estratta secoli fa dagli indigeni del Pueblo. La penisola di Keweenaw nel Michigan ospita una delle più grandi colate di lava conosciute in Nord America. Si dice che l’area abbia assistito al primo avvistamento segnalato di un flusso di lava nella regione che si estendeva dal Lago Michigan (un’area che da allora ha ospitato una serie di massacri mortali che hanno contribuito a renderla teatro di molti dei più noti disastri minerari americani) alla regione dei Grandi Laghi del Michigan. Gli indiani scoprirono il metallo nel basalto e iniziarono a scavare fosse per unirlo ad esso. Si trova sul bordo occidentale di Grand Rapids, Michigan, a nord di Detroit.
Nella penisola di Keweenaw, le persone potevano estrarre il metallo direttamente da terra e usarlo direttamente, ma all’inizio del 20 ° secolo incoraggiò anche lo sviluppo dell’estrazione del rame in altre parti dello stato, come la penisola superiore del Michigan. La regione, che fa parte della nostra penisola superiore, è insolita in quanto è fatta di metallo puro (noto anche come metallo indigeno), piuttosto che minerali, un processo più laborioso che comporta l’estrazione di piccoli pezzi di rame da rocce e sedimenti.
All’inizio del 21 ° secolo, sorse la necessità di ripristinare il paese al suo stato naturale, e questo consiste in diversi passaggi. Il primo è quello di eseguire la scoperta di corpi minerali, determinando l’estensione, la posizione e il valore del corpo minerale e quindi definendolo.
La scoperta dell’oro di Carlin nel 1962 è uno degli eventi più significativi di tutti i tempi e forse la scoperta più importante nella storia dell’estrazione dell’oro in Sud America. La scoperta del 1930 fu la prima del suo genere a trovare ed estrarre un deposito d’oro invisibile, in seguito noto come “Deposito di Carlin.”Questa cintura, che si estende da nord-ovest a sud-est dalla scoperta originale, ora comprende più di 20 miniere ed è la più grande regione produttrice di oro in Nord America e la seconda più grande in Europa.
L’estrazione di minerali e metalli preziosi è diventata un fattore trainante per lo sviluppo economico degli Stati Uniti e dell’economia mondiale. Il rame del Lago Superiore è stato utilizzato dalle popolazioni indigene per almeno 5.000 anni e sono stati scoperti altri manufatti che facevano parte di una vasta rete commerciale indigena. I giacimenti indigeni di oro e argento, la maggior parte dei quali provenivano da miniere in America centrale e meridionale, furono espropriati e rispediti in Spagna.
Quando nuove aree sono state esplorate, è sempre stato il primo bebe che è stato preso possesso e promosso, non viceversa, ma prima.
Il Comstock Lode è stato scoperto in Nevada nello stesso anno e ha gettato le basi per l’attività mineraria d’argento. Il petrolio divenne noto nell’agosto del 1859 quando il petrolio colpì Drake, e la gente era sempre pazza della prospettiva di fare un sacco di soldi in un breve periodo di tempo. Una revisione della storia delle miniere in questo importante momento mostra che le operazioni sono state caratterizzate da un’eccessiva speculazione.
Gran parte della popolazione del paese era andata nel panico alla prospettiva di oro, argento, rame, oro e altri metalli preziosi, così come petrolio e carbone.